serFamilywhite

serFAMILY

SerFAMILY – Prevenzione e Cura Sociale dei Conflitti Intrafamiliari

Servizio di prevenzione e cura sociale dell’identità, orientamento e accompagnamento alla gestione consapevole del progetto di vita familiare e genitoriale

La maggior parte delle famiglie è normalmente attraversata da conflitti temporanei, ma in alcuni casi essa diviene teatro di conflitti anche molto forti e soprattutto persistenti nel tempo; i componenti vivono in questi casi, una situazione di sofferenza, rabbia, frustrazione, derivata dall’incapacità di mettere in atto strategie alternative. Tali situazioni, generalmente cronicizzate nel tempo, possono beneficiare enormemente della presenza di un luogo di ascolto e cura sociale di questa conflittualità, dove i componenti della famiglia passano da portatori delle loro istanze a specialisti in grado di comprenderle, acquisendo le necessarie capacità di restituire una visione diversa e concreta della situazione, sganciata dal complesso di vissuti che permea la dimensione del conflitto, per diventare condizione nuova di vita per tutti.

Obiettivi del percorso di cura

Ridimensionare i toni del conflitto

Spostare la dialettica dall’accusa dell’altro alla propria corresponsabilità

Comprendere il proprio vissuto e quanto possa eventualmente aver influito sull’attitudine a stare in una condizione di elevata conflittualità

Accogliere, riconoscere e condividere il vissuto razionale ed emotivo di ogni singolo componente della coppia/famiglia

Favorire un nuovo immaginario nella relazione di coppia/familiare capace di discostarsi da uno statico up and down e relativo esercizio del potere

Fornire alle singole persone nuovi strumenti funzionali alla propria situazione che prevedano la messa in gioco di strategie alternative di comportamento basate su una complessizzazione emotiva delle dinamiche relazionali e genitoriali

Metodologia

Il percorso di cura sociale si basa sul CSC Model ovvero: il Modello della Consulenza Sociale di Cura che propone un metodo sviluppato su approccio di tipo sociologico e socio-terapeutico e mira ad analizzare le identità dell’individuo: identità da vissuto, identità sociale, identità reale/virtuale, valutando come l’individuo è stato rappresentato, come è rappresentato, come si rappresenta. La finalità di questo lavoro con la persona è quella di renderla consapevole di come le varie identità agiscono oggi nel suo presente, andando ad evidenziare ridondanze esistenziali e sintomi comportamentali espressi che ostacolano nel presente l’omeostasi identitaria.

Fasi della consulenza di orientamento

1

Consapevolezza dell’organicità della situazione

Questa fase fa entrare in contatto la coppia/famiglia con l’organicità delle dinamiche che vengono agite

2

Consapevolezza razionale

In questa fase ogni membro della coppia/famiglia è in grado di valutare la propria corresponsabilità nella costruzione del conflitto domestico

3

Consapevolezza emotiva

Le persone mettono in discussione la propria identità da vissuto

4

Consapevolezza identitaria

Le persone ricompongono il proprio puzzle identitario, ottenendo una nuova percezione di sé e andando a creare una nuova omeostasi di coppia e familiare

Durata

Il percorso ha una durata che varia da 5 a 12 incontri di 1 ora circa ciascuno da effettuarsi ogni 15 giorni, per un arco di tempo di circa sei mesi, ma può essere differenziato caso per caso a seconda del bisogno come definito all’interno del piano personalizzato di cura che si concorderà.

Modalità di accesso

Per il contatto con un nostro referente:
• chiamare il numero 333 882 2385
• inviare email a: info@serviziosocialeaurora.it

Costi

I costi variano a seconda dei territori di riferimento in cui possono essere attivi progetti di finanziamento pubblico a copertura. Nel caso non vi fossero finanziamenti il costo resta comunque agevolato (prendere contatti con la segreteria per avere informazioni).

Condividi